Una storia di eccellenza: la Scuola Normale Superiore

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Partecipando a Percorsi nella Storia, potrete seguire dei veri e propri percorsi tematici all’interno di storia, scienza ed arte che vi permetteranno di scoprire e apprezzare le ricchissime risorse di Archivio e Biblioteca della SNS in alcune tra le più belle sale della SNS.

Le prossime due visite si terranno mercoledì 29 novembre 2017 alle ore 10:00 e 17:00, e sono aperte a privati e a classi del quarto e quinto anno delle scuole secondarie di secondo grado. La prenotazione è obbligatoria.

Una storia di eccellenza: la Scuola Normale Superiore

Con il quarto ed ultimo Percorso del 2017 intendiamo contribuire alle celebrazioni per la Festa della Toscana ripercorrendo le vicende di un’istituzione insediata nella regione che, nell’arco di due secoli, è diventata un paradigma a livello internazionale per la didattica e la ricerca universitaria, in quanto ha sviluppato un modello basato sul merito, sul rigore scientifico e su una vivace esperienza collegiale. L’iniziativa VIS ricostruisce la storia della Scuola Normale Superiore a partire dalla sua fondazione (1810), attraversando il periodo granducale e la fase postunitaria, fino ad illustrare le trasformazioni legate alla stagione novecentesca, segnata da colossali mutamenti sociali e politici: le guerre mondiali, l’avvento del fascismo, la nascita della Repubblica, l’avvio della scuola di massa, l’introduzione della rivoluzione digitale. Al Centro Archivistico saranno esposti i diversi statuti che hanno scandito la vicenda bicentenaria della Normale, integrati da documenti e fotografie riguardanti le personalità che hanno segnato maggiormente l’identità della Scuola, così come gli aspetti più interessanti della vita quotidiana di allievi e docenti. Al Palazzo dell’Orologio, che ospita i resti della “Torre della fame” in cui morì il conte Ugolino della Gherardesca, i visitatori verranno accompagnati attraverso il nuovo spazio museale dantesco, arricchito per l’occasione di altre opere di pregio legate alla storia della Scuola: edizioni della Commedia, prove di esame di normalisti tra cui il tema di Giosue Carducci (1884), volumi di eminenti studiosi come Michele Barbi. Al Palazzo del Capitano verranno infine mostrate le onorificenze donate da uno dei più illustri normalisti, il presidente Carlo Azeglio Ciampi, insieme ad un ricco materiale bibliografico e visivo relativo ad alcuni dei più famosi scienziati e storici dell’arte che hanno insegnato alla Scuola, o ne sono stati allievi, con uno sguardo rivolto alla storia di genere.

Author: Marcos Valdes

Share This Post On