Un giorno da ricercatore 2017: come è andata

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Autore: Marcos Valdes

“Un giorno da ricercatore”, parte delle attività di outreach organizzate da VIS, è un concorso rivolto a studenti delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia: ai vincitori l’opportunità unica di passare una giornata all’interno della Scuola Normale Superiore (SNS), affiancando un gruppo di ricerca per toccare con mano l’attività della ricerca scientifica, esplorando ogni aspetto di una vita accademica di eccellenza, dai collegi alla biblioteca alla mensa al futuristico laboratorio SMART. Oltre a questa esperienza unica i vincitori ricevono un premio, un attestato ufficiale firmato dal Direttore della SNS Vincenzo Barone, e la possibilità di diventare corrispondenti per VIS, continuando a collaborare con noi. I temi vincitori saranno pubblicati sul sito di VIS nei mesi a venire.

Il concorso GdR 2017, la mattina, la premiazione

La terza edizione di “Un giorno da ricercatore” (GdR17) è stata svolta in collaborazione con sette Aree di ricerca della SNS: Archeologia e Storia Antica, Biofisica, Biologia, Chimica, Cosmologia, Fisica delle Particelle, Storia Moderna e Contemporanea.

Per partecipare al concorso nazionale GdR17 le ragazze e i ragazzi interessati dovevano inviare, entro la mezzanotte del 20 aprile 2017, un articolo di taglio divulgativo su una notizia scientifica d’attualità che li avesse particolarmente colpiti. La partecipazione è stata altissima da tutte le regioni d’Italia, oltre 250 ragazzi hanno risposto all’iniziativa con una serie di interessanti temi che affrontavano le scoperte scientifiche recenti di maggiore impatto, ed è stato difficile scegliere i 7 vincitori con tanti temi di qualità. La giuria scientifica, composta da numerosi professori, ricercatori, perfezionandi e personale della SNS, ha annunciato i vincitori il 10 maggio: per loro, da 7 diverse regioni d’Italia, la giornata speciale in SNS si sarebbe svolta il 29 maggio.

A seguire i nomi dei vincitori – con il titolo del loro elaborato e l’Istituto di provenienza -, e un breve resoconto di questa giornata così speciale per loro!

  • Sara Angelico – 5ACM ITT “A. Malignani” Cervignano del Friuli (UD)
    Il nuovo carbonio esavalente

  • Tommaso Brusco – 3C, Liceo Ginnasio “L. Galvani”, Bologna (BO)
    Spettri uguali per atomi opposti

  • Francesco Caputo – 3A Classico, Liceo Quinto Ennio di Gallipoli (LE)
    L’archeologia non fa differenze di classe

  • Valeria Fina – 4B Liceo Scientifico “E.Fermi” di Sciacca (AG)
    Se non fosse stato per un virus nessuno di noi sarebbe nato

  • Costanza Giambalvo – 3B Liceo S.S. “C. Cavour” (RM)
    Le tracce dei sogni
     

  • Federico Semenzato – 5C, Liceo Statale G. Galilei, Dolo, (VE)
    Una tacca per volta

  • Sveva Sodomaco – 5E Liceo Scientifico F.Enriques Livorno (LI)
    La ricerca sulle onde gravitazionali continua

I ragazzi sono arrivati a Pisa la sera prima e hanno alloggiato presso i Collegi della SNS. La mattina del 29 maggio alle ore 9:15 in Aula Contini è iniziato il loro “giorno da ricercatore”: il dott Marcos Valdes, coordinatore del progetto VIS, ha spiegato loro il programma della giornata, presentandoli poi ai ricercatori della SNS a cui sarebbero state affidati, uno per ciascuna delle sette aree.
A tal proposito un ringraziamento va a Elisabetta Manca, Michael Morello, Tommaso Pajero, Riccardo Cenci e Gigi Rolandi per fisica delle particelle; Alessandro Corretti e i ricercatori e personale tecnico del Laboratorio SAET per archeologia e storia antica; Silvia Landi, Francesco Trovato, Olga Cozzolin e Gimmi Ratto del Laboratorio NEST per biofisica; Graziano Ucci e Barbara Patricelli per cosmologia; Nicola Tasinato del Laboratorio SMART per chimica, coadiuvato da Andrea Salvadori, Marco Fusè, Franco Egidi, Marta Olszowka e Tommaso Giovannini; Matteo Caponi, Andrea Mariuzzo, Francesco Torchiani e Daniele Menozzi per Storia Moderna e Contemporanea; Cristina di Primio, Antonino Cattaneo e Alessandro Cellerino per biologia. Grazie a tutti loro per aver collaborato a questa attività VIS sin dalle prime fasi, per aver selezionato i vincitori, e per aver seguito i ragazzi per una giornata, regalando loro una esperienza unica.

Alle ore 12 appuntamento per tutti in Sala Stemmi per la premiazione dei sette ragazzi. Prima della consegna dei premi e degli attestati si sono susseguiti alcuni brevi interventi; il Direttore della SNS Vincenzo Barone e l’assessora del Comune di Pisa Marilù Chiofalo hanno rimarcato l’importanza della diffusione della cultura scientifica in particolare ai ragazzi delle Superiori, missione sulla quale la SNS sta puntando molto anche tramite il progetto VIS. Ha preso poi la parola Marcos Valdes, coordinatore del progetto VIS, che ha spiegato più in dettaglio le iniziative che in due anni hanno raggiunto oltre 6000 utenti fisici e 250.000 contatti su Web, e ha poi illustrato la timeline di “Un giorno da ricercatore”. Infine i ragazzi sono stati premiati uno alla volta dal direttore Vincenzo Barone. Qualche immagine a seguire.

 

 

Il pomeriggio del GdR17

Dopo la premiazione e un rinfresco i vincitori sono andati alla mensa della SNS in compagnia dei ricercatori e, subito dopo pranzo, hanno ripreso la loro attività di affiancamento ai ricercatori SNS per il pomeriggio, per arrivare alle 16:30 stanchi ma assolutamente entusiasti dell’esperienza.

Alle 16:30 i ragazzi sono poi stati accompagnati da Mario Ventrelli in un tour alla Torre del Conte Ugolino, e hanno infine concluso la giornata con una visita al Laboratorio SMART e in particolare al CAVE3D, stanza per la visualizzazione immersiva 3D in cui i vincitori, guidati da Niccolò Albertini, Jacopo Baldini e Marta Martino (perfezionandi di Chimica) hanno potuto toccare con mano autentici dati scientifici prodotti da diversi gruppi di ricerca della SNS, come ad esempio molecole complesse, la simulazione di un buco nero primordiale in formazione, reti neurali, la ricostruzione accurata della stoà dell’agorà di Segesta.