Tre classi di Pisa e Desenzano del Garda entrano virtualmente a Segesta

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

I ragazzi della classe I sez. I del Liceo scientifico Ulisse Dini di Pisa accompagnati dalla prof.ssa Luisa Prodi, e quelli delle due classi 2A e 2C del Liceo Scientifico Bagatta di Desenzano del Garda, accompagnati dalle professoresse Maria degli Angeli Licitra, Silvana Recher e Teresa Ciarocchi, hanno partecipato giovedì 14 aprile al programma di visite al CAVE3D organizzate all’interno del progetto VIS per l’anno 2016. Giorgio Domenichini, allievo SNS e collaboratore VIS, ha seguito i ragazzi durante il percorso della visita.

Riccardo Olivito, giovane ricercatore del Laboratorio di Scienze dell’Antichità, ha prima illustrato gli strumenti e il mestiere dell’archeologo, per poi spiegare i più recenti sviluppi dello scavo archeologico di Segesta, gestito da oltre 10 anni dalla Scuola Normale Superiore. Grazie allo sviluppo tecnologico degli ultimi anni è oggi possibile ricostruire con grande precisione e con rigore scientifico l’aspetto di monumenti antichi rinvenuti in aree di scavo. I ragazzi hanno dunque potuto “toccare con mano” i risultati della ricostruzione 3D dell’Agorà di Segesta all’interno del futuristico CAVE3D del Centro DreamsLab della Scuola Normale Superiore. Niccolò Albertini, ricercatore del DreamsLab, li ha guidati nell’immersione virtuale nel CAVE3D.

Un fuori programma ha anche visto una delle classi visitare la biblioteca della SNS: guidati dalla dott.ssa Maria Pina Moro i ragazzi hanno così potuto visitare la Torre della Fame, nota per la tragica morte del conte Ugolino celebrata da Dante nel XXXIII canto dell’Inferno.

Di seguito qualche immagine della visita.

Autore: Marcos Valdes (contatto: vis@sns.it)

2016-04-14 10.52.13 2016-04-14 10.57.06 2016-04-14 11.06.02 2016-04-14 11.14.30 2016-04-14 11.20.43 2016-04-14 11.21.32 2016-04-14 11.51.26 DSC00515 DSC00516 DSC00519 DSC00540 DSC00545

Author: Marcos Valdes

Share This Post On