Mer 14 maggio 2014 Chimica

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Il 14 maggio 2014 alle ore 18 il Prof. Gaetano Guerra dell'Università degli studi di Salerno ha tenuto una Conferenza Pubblica per VIS, seguita da una visita a tema alla biblioteca della Scuola Normale nel Palazzo del Capitano. Di seguito il titolo, un breve riassunto, il video completo dell'intervento del Prof Guerra, e una sua breve bio.

Nuovi materiali plastici: modificare il mondo senza inquinarlo

Il mondo scientifico rivolge molta attenzione alla progettazione, realizzazione ed utilizzo di materiali caratterizzati da una disposizione ordinata nello spazio di pori, ciascuno dei quali sia in grado di ospitare un numero molto limitato di molecole (tipicamente una o due). Questi nuovi materiali, chiamati nanoporosi, sono utili per separazioni tra molecole, immagazzinamento di gas, sensori molecolari, catalisi e per ottenere materiali con proprietà ottiche, elettriche e magnetiche speciali. L’attenzione sarà particolarmente rivolta ad una plastica economica e riciclabile con fasi cristalline nanoporose, che ha molti legami con l’antica tradizione italiana di conoscenze e tecnologie su polimeri stereoregolari. Tale nuova plastica è soprattutto promettente per la purificazione dell’acqua e dell’aria da inquinanti organici volatili e per la rimozione d’etilene ed anidride carbonica da vegetali e frutta (per aumentarne i tempi di vita dal momento del raccolto).

BergamoScienzaOtt13Gaetano Guerra, Professore di Chimica Macromolecolare all’Università di Salerno, si è laureato in Chimica presso l’Università di Napoli sotto la guida di Paolo Corradini. Tutta la sua attività scientifica ha avuto per oggetto lo studio di materiali polimerici, affrontato sia da un punto di vista teorico che sperimentale ed è documentata da oltre duecentosettanta pubblicazioni su riviste a diffusione internazionale. Nella sua carriera ha ricevuto numerosi riconoscimenti e nel 2010 il suo gruppo di ricerca è stato insignito, dal Presidente della Repubblica, del “Premio Nazionale Innovazione” (per le migliori idee imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico).

 

Author: Marcos Valdes

Share This Post On